Umana Reyer vince il 4° TORNEO INTERNAZIONALE DI BASKET CITTA’ DI JESOLO 2016 GenerazioneReYer

Jesolo

Umana Reyer vince il 4° TORNEO INTERNAZIONALE DI BASKET CITTA’ DI JESOLO 2016 GenerazioneReYer

Umana Reyer Venezia-Grissin Bon Reggio Emilia 85-78

Parziali: 19-19; 42-45; 64-64

Umana Reyer: Haynes 13, Hagins 10, Ejim 18, Peric, Bramos 5, Tonut 10, Visconti, Filloy 2, Ortner 14, Viggiano 2, Douvier ne, McGee 11. All. De Raffaele.

Grissin Bon: Aradori 10, Polonara 13, James 10, De Nicolao 8, Bovacini 3, Srautins 5, Bass 5, Lesic 13, Degli Esposti Castori, Lever, Gentile 11, Vigori. All. Menetti.

L’umana Reyer Venezia porta a casa un altro successo nel precampionato con il punteggio di 85-78 nella finalissima del Torneo Internazionale di Jesolo al Pala Cornaro  battendo i vicecampioni d’Italia della Grissin Bon Reggio Emilia.

Tornano gli orogranata ad aggiudicarsi uno dei più prestigiosi appuntamenti italiani nel calendario precedente all’inizio della stagione ufficiale.

L’Ala Melvin Ejim è stato eletto MVP (Most Valuable Player è il riconoscimento assegnato al miglior atleta di una squadra) della manifestazione.

Il quintetto orogranata inizia con il ritorno di Tonut al posto di McGee e con le conferme di Haynes, Bramos, Ejim e Hagins. Proprio Hagins risponde al canestro iniziale, 0-2, di James a portare vanti gli orogranata con quattro punti (compresa una grande schiacciata) l’8-2 dopo 4’. La squadra di coach De Raffaele si porta subito in vantaggio. Ma la risposta reggiana è dietro la porta, non si fa attendere il 0-7 che il sorpassa gli avversari poco dopo metà quarto. Al Pala Cornaro c’è un ottimo equilibrio fra le due squadre: all’8’ è 14-14 (ottimo lo spettacolo di Hagins), mentre sono i tiri liberi di Ortner a determinare il 19-19 al 10’.

L’avvio di secondo quarto è favorevole alla Grissin Bon: l’Umana Reyer sembra bloccata per oltre 3’ e Reggio vola a 19-26. Haynes recupera con due triple e la prima da 8 metri riavvicina gli orogranata al 25-28. A metà quarto Reggio Emilia è a +8 (25-33). Nel periodo finale parte la furia di Ejim con ben 9 punti (10 totali a fine quarto, come miglior marcatore del match), spalleggiato dal capitano Tonut (tripla e 2/2 dalla lunetta). Ancora un ottimo gioco da tre punti di Ortner, nell’ultimo minuto, per garantire all’Umana Reyer un minimo distacco di 42-45).

Ad inizio ripresa Gentile e Polonara allungano Reggio Emilia a +6 (46-52) al 22’30” non infastiditi dalla tripla di Bramos, ma la coppia Peric-Ortner da una bella riscossa all’Umana Reyer dopo il 2/2 dalla lunetta è ancora di Bramos e subito un’altra tripla di Haynes valgono il 7-0 del sorpasso (53-52) a metà quarto. Continuano le triple di Aradori e subito McGee determinano il sorpasso e controsorpasso delle due squadre giocando al massimo equilibrio (+3 con tiro preciso dalla lunetta di Ejim, +1 Grissin Bon dopo il canestro di Lesic e la schiacciata di Bass) e con il finale di botta e risposta tra Hagins (schiacciata) e il giovane Bovacini che portano le squadre alla fine del’ultimo quarto in perfetto equilibrio: 64-64.

Il quarto periodo inizia con James che porta Reggio verso la vittoria ma l’Umana Reyer risponde con uno scatto parziale di 9-0 (triple di Ejim ed Haynes e gioco da tre punti ancora di Ejim) per il 73-66 al 33’. Ottime le difese nonostante la stanchezza e subito si parte in attacco in primis Tout che dalla lunetta porta il massimo vantaggio (75-66) agli Orogranata. Gentile colpisce dall’arco e subito dopo è il turno di Ortner dalla media e di McGee in penetrazione a siglare il primo vantaggio effettivo del match (79-69 al 36’30”). Lesic risponde con un 4/4 dalla lunetta al canestro di (83-71 al 38’). A De Nicolao si affidano le ultime speranze di una rimonta reggiane (gioco da tre punti) e Bovacini (1/2 dalla lunetta). Ormai la partita è arrivata all’ultimo minuto e l’83-75 è sufficiente all’Umana Reyer per regalarsi il finale meritato.

di Benedetto Tessitore

Articolo pubblicato su SuperNews

Annunci

Autore: bfphotostorie

Sono un sognatore fatalista, un anarchico disciplinato che segue le sue regole di vita nel rispetto più assoluto… amo viaggiare con la mia Harley-Davidson ed immortalare gli attimi fuggenti della mia vita attraverso una fotografia. Vedere il mondo in sella alla propria moto e sentire la libertà superare il nostro destino… Siamo angeli con un'ala sola, solo restando abbracciati possiamo volare. BFPHOTOSTORIE On The Road!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...