Umana Reyer vince il 4° TORNEO INTERNAZIONALE DI BASKET CITTA’ DI JESOLO 2016 GenerazioneReYer

Jesolo

Umana Reyer vince il 4° TORNEO INTERNAZIONALE DI BASKET CITTA’ DI JESOLO 2016 GenerazioneReYer

Umana Reyer Venezia-Grissin Bon Reggio Emilia 85-78

Parziali: 19-19; 42-45; 64-64

Umana Reyer: Haynes 13, Hagins 10, Ejim 18, Peric, Bramos 5, Tonut 10, Visconti, Filloy 2, Ortner 14, Viggiano 2, Douvier ne, McGee 11. All. De Raffaele.

Grissin Bon: Aradori 10, Polonara 13, James 10, De Nicolao 8, Bovacini 3, Srautins 5, Bass 5, Lesic 13, Degli Esposti Castori, Lever, Gentile 11, Vigori. All. Menetti.

L’umana Reyer Venezia porta a casa un altro successo nel precampionato con il punteggio di 85-78 nella finalissima del Torneo Internazionale di Jesolo al Pala Cornaro  battendo i vicecampioni d’Italia della Grissin Bon Reggio Emilia.

Tornano gli orogranata ad aggiudicarsi uno dei più prestigiosi appuntamenti italiani nel calendario precedente all’inizio della stagione ufficiale.

L’Ala Melvin Ejim è stato eletto MVP (Most Valuable Player è il riconoscimento assegnato al miglior atleta di una squadra) della manifestazione.

Il quintetto orogranata inizia con il ritorno di Tonut al posto di McGee e con le conferme di Haynes, Bramos, Ejim e Hagins. Proprio Hagins risponde al canestro iniziale, 0-2, di James a portare vanti gli orogranata con quattro punti (compresa una grande schiacciata) l’8-2 dopo 4’. La squadra di coach De Raffaele si porta subito in vantaggio. Ma la risposta reggiana è dietro la porta, non si fa attendere il 0-7 che il sorpassa gli avversari poco dopo metà quarto. Al Pala Cornaro c’è un ottimo equilibrio fra le due squadre: all’8’ è 14-14 (ottimo lo spettacolo di Hagins), mentre sono i tiri liberi di Ortner a determinare il 19-19 al 10’.

L’avvio di secondo quarto è favorevole alla Grissin Bon: l’Umana Reyer sembra bloccata per oltre 3’ e Reggio vola a 19-26. Haynes recupera con due triple e la prima da 8 metri riavvicina gli orogranata al 25-28. A metà quarto Reggio Emilia è a +8 (25-33). Nel periodo finale parte la furia di Ejim con ben 9 punti (10 totali a fine quarto, come miglior marcatore del match), spalleggiato dal capitano Tonut (tripla e 2/2 dalla lunetta). Ancora un ottimo gioco da tre punti di Ortner, nell’ultimo minuto, per garantire all’Umana Reyer un minimo distacco di 42-45).

Ad inizio ripresa Gentile e Polonara allungano Reggio Emilia a +6 (46-52) al 22’30” non infastiditi dalla tripla di Bramos, ma la coppia Peric-Ortner da una bella riscossa all’Umana Reyer dopo il 2/2 dalla lunetta è ancora di Bramos e subito un’altra tripla di Haynes valgono il 7-0 del sorpasso (53-52) a metà quarto. Continuano le triple di Aradori e subito McGee determinano il sorpasso e controsorpasso delle due squadre giocando al massimo equilibrio (+3 con tiro preciso dalla lunetta di Ejim, +1 Grissin Bon dopo il canestro di Lesic e la schiacciata di Bass) e con il finale di botta e risposta tra Hagins (schiacciata) e il giovane Bovacini che portano le squadre alla fine del’ultimo quarto in perfetto equilibrio: 64-64.

Il quarto periodo inizia con James che porta Reggio verso la vittoria ma l’Umana Reyer risponde con uno scatto parziale di 9-0 (triple di Ejim ed Haynes e gioco da tre punti ancora di Ejim) per il 73-66 al 33’. Ottime le difese nonostante la stanchezza e subito si parte in attacco in primis Tout che dalla lunetta porta il massimo vantaggio (75-66) agli Orogranata. Gentile colpisce dall’arco e subito dopo è il turno di Ortner dalla media e di McGee in penetrazione a siglare il primo vantaggio effettivo del match (79-69 al 36’30”). Lesic risponde con un 4/4 dalla lunetta al canestro di (83-71 al 38’). A De Nicolao si affidano le ultime speranze di una rimonta reggiane (gioco da tre punti) e Bovacini (1/2 dalla lunetta). Ormai la partita è arrivata all’ultimo minuto e l’83-75 è sufficiente all’Umana Reyer per regalarsi il finale meritato.

di Benedetto Tessitore

Articolo pubblicato su SuperNews

Annunci

Autore: Benedetto Tessitore BFPHOTOSTORIE

Sono un sognatore fatalista, un anarchico disciplinato che segue le sue regole di vita nel rispetto più assoluto… amo viaggiare con la mia Harley-Davidson ed immortalare gli attimi fuggenti della mia vita attraverso una fotografia. Vedere il mondo in sella alla propria moto e sentire la libertà superare il nostro destino… Siamo angeli con un'ala sola, solo restando abbracciati possiamo volare. BFPHOTOSTORIE On The Road!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...