In Italia RBM Salute SPA taglia il premio a chi ha peso e analisi in regola.

Non fumatore, dieta mediterranea, check-up regolari. Ecco l’assicurato da sogno, quello che, toccando ferro, non si ammalerà mai. Spingere i clienti un po’ più vicino al modello è quello che le compagnie stanno cercando di fare, promettendogli in cambio un risparmio sul premio. Si chiama Vitality il programma che Generali lancerà dal primo luglio in Germania. Uno sconto sull’assicurazione per chi conduce una vita sana e lo dimostra, magari, vestendo il Fitbit o uno degli altri braccialetti che monitorano l’attività fisica. Mentre già dall’anno scorso in Italia Rbm Salute, specializzata in assicurazioni malattia, i braccialetti intelligenti li regala a tutte le persone che sottoscrivono una copertura. Tagliando la spesa fino al 15 per cento per quelle disposte a condividere i propri parametri vitali.

“Il primo obiettivo è informare i clienti sull’importanza della prevenzione e di uno stile di vita sano”, dice Marco Vecchietti, 38 anni, amministratore delegato di Rbm Salute. “Per chi accetta di condividere con noi le informazioni scatta il piano di ricompensa”. Il tracker, il famoso braccialetto, è la base: per guadagnarsi uno sconto del 3% bisogna mantenere per tre mesi una media di 8 mila passi al giorno, la soglia raccomandata sulla base delle linee guida scientifiche adottate dalla compagnia. Ma il risparmio può essere maggiore, fino al 15% al termine del piano quinquennale, per chi monitora più parametri. C’è la bilancia intelligente che misura grasso buono e cattivo. L’elettrocardiogramma, anche una sola volta l’anno può segnalare un rischio vascolare. Per finire con il controllo della dieta, una app attraverso in cui l’assicurato segnala ogni giorno cosa mangiato, con annessa stima delle calorie. Sui 4 milioni circa dei clienti di Rbm, dice Vecchietti, quelli monitorati sono “qualche centiania di migliaia”.

Il senso per chi vende polizze malattia è chiaro. E, dice il manager, confermato dai numeri delle spese mediche coperte, molto più basse per chi usa i sensori. Ma secondo il gigante svizzero del settore Swiss Re entro cinque o dieci anni questo sarà lo standard per tutti gli assicuratori, e la novità targata Generali sembra confermarlo. Dal primo luglio in Germania chi sottoscrive una assicurazione vita o infortunio del Leone potrà scegliere tra l’offerta base e Vitality. Il programma messo a punto dalla società sudafricana Discovery, che ha già 3 milioni e mezzo di clienti nel mondo, e per cui Generali ha l’esclusiva in Europa. Si parte con uno sconto iniziale sulla polizza, che sale o scende a seconda dello stile di vita, riflesso da punteggio. I braccialetti sono uno degli strumenti di misura. Ma nel conto entrano anche l’iscrizione in palestra o un check-up in faramcia. Generali ha chiuso delle partnership con una serie di aziende legate al mondo del benessere, come Adidas, le sale pesi Fitness First, i navigatori di Garmin, le diete di Weight Watchers, a loro volta offerti a sconto. Accumulando punti si può raggiungere lo status Platinum, il salutista (e l’assicurato) perfetto. Sempre malasorte permettendo.

“Vogliamo incentivare i nostri clienti a vivere meglio, creando valore per loro e per la società nel complesso”, ha detto l’amministratore delegato di Generali Philippe Donnet. Il programma parte dalla Germania, dove il Leone è secondo per quota sul mercato vita, sperando di bruciare sul tempo i concorrenti. Verrà poi esteso a Francia e Austria. Sull’Italia, fanno sapere dal quartier generale, non ci sono ancora programmi. Ma la Germania sarà un terreno di esperimento interessante anche per la sensibilità dei suoi cittadini nei confronti della privacy. “Ci siamo preparati con attenzione”, ha detto Giovanni Liverani, a capo di Generali nel Paese. “E’ un programma volontario e i consumatori sapranno sempre come i loro dati verranno usati”. Trattati in forma anonima, e mai girati a parti terze. In fondo, dice la società, molte persone già condividono una grande quantità di informazioni a molti diversi operatori. “Non ci serve a stabilire prezzi diversi per le diverse persone – spiega Vecchietti di Rbm Salute – solo a migliorare il loro stile di vita e ridurre il rischio di eventi negativi”. Un po’ come la scatola nera sulle automobili. Solo che questa si monta sul corpo.

Annunci

Autore: Benedetto Tessitore BFPHOTOSTORIE

Sono un sognatore fatalista, un anarchico disciplinato che segue le sue regole di vita nel rispetto più assoluto… amo viaggiare con la mia Harley-Davidson ed immortalare gli attimi fuggenti della mia vita attraverso una fotografia. Vedere il mondo in sella alla propria moto e sentire la libertà superare il nostro destino… Siamo angeli con un'ala sola, solo restando abbracciati possiamo volare. BFPHOTOSTORIE On The Road!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...