BFPHOTOSTORIE racconta Annie Griffiths: La mia prospettiva by National Geographic

Il compito più difficile per qualsiasi fotografo è instaurare un rapporto con i soggetti – le persone – e la fotografia mi ha insegnato a farlo. L’intimità che ricerco assiduamente nelle mie immagini può essere ottenuta solo in un’atmosfera di fiducia e compressione. Ho imparato ad ascoltare con ogni fibra del mio essere cogliendo non solo quando viene detto, ma anche i segnalo espressi.

Ogni coltura ha i propri gesti peculiari che indica rispetto, aggressività, ironia, paura, gentilezza, sospetto. Un fotografo deve saperli riconoscere. Che stia fotografando un matrimonio beduino, un villaggio pachistano o un agricoltore inglese, mi ricordo sempre di essere un’ospite nella realtà altrui, la straniera che deve rispettare gli usi di un’altra cultura.

Il mio scopo è mettere i miei soggetti a loro agio affinché possa mostrarli come esseri umani; per quanto mi è possibile, cerco di sparire e di trovare i modi per non intimidire. Non porto mai una borsa per le attrezzature né indosso la giacca da fotografo. Cerco di mimetizzarmi più che posso. Ad esempio, spesso mi abbasso, accovacciando o inginocchiandomi con la fotocamera. In effetti ho scoperto che in genere i soggetti sono meno intimiditi quando mi trovo alla loro altezza o un po’ più in basso. Evito di usare interpreti e cerco di comunicare in prima persona in ogni modo possibile. Sorrido e rido molto. -A.G.

ANNIE GRIFFITHS ha lavorato in oltre cento Paesi per decine di progetti sia per le riviste sia per i libri della National Geographic Society, di cui è stata uno dei primi fotografi di sesso femminile. Tra i suoi articoli si annoverano quelli su Lawrence d’Arabia, Baja California, Nuova Zelanda e Gerusalemme. Nel 2008, ha pubblicato un memoriale fotografico, A Camera, Two Kids and a Camel, mentre il suo ultimo libro, Simply Beautiful Photographs, è uscito nel 2010.

Autore: Benedetto Tessitore BFPHOTOSTORIE

Sono un sognatore fatalista, un anarchico disciplinato che segue le sue regole di vita nel rispetto più assoluto… amo viaggiare con la mia Harley-Davidson ed immortalare gli attimi fuggenti della mia vita attraverso una fotografia. Vedere il mondo in sella alla propria moto e sentire la libertà superare il nostro destino… Siamo angeli con un'ala sola, solo restando abbracciati possiamo volare. BFPHOTOSTORIE On The Road!!!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...